22/03/2019

Rinnovo contratto dirigenti e segretari. Di Primio: “Elementi innovativi, si attualizzino norme”

labelEnti ed Associazioni bookmark classComunicati

“Il contratto arriva dopo dieci anni di vacanza”, ricorda il presidente del Comitato di settore, Umberto di Primio, sindaco di Chieti e vicepresidente Anci, “di conseguenza molti istituti dovranno essere rivisti in profondità ed attualizzati a un quadro normativo sensibilmente mutato”.

Il nuovo contratto riguarderà circa 15.000 dirigenti, tra di Comuni, province, città metropolitane, regioni, camere di commercio, segretari comunali e provinciali, dirigenti professionali, tecnici e amministrativi del SSN.

Di Primio si sofferma sulle principali linee di indirizzo focalizzate nel contratto: “Semplificazione degli istituti economici, dalla retribuzione di posizione alla disciplina del fondo della dirigenza, sviluppo degli strumenti utili ad aggiornare e accrescere la professionalità e le competenze, fino al potenziamento degli strumenti di flessibilità, come la mobilità e le aspettative”.

“Altro elemento fortemente innovativo è la convergenza nella medesima Area di contrattazione dei segretari comunali e provinciali. Per questa ragione – conclude il vice presidente Anci – abbiamo deciso che sarà costituita una specifica sezione contrattuale per valorizzare queste figure di vertice, ove andranno definiti concretamente i contenuti delle attività di sovraintendenza e coordinamento assegnati dal TUEL ai segretari”.

Fonte: ANCI.

gavelAnci
lock_open